Dott.ssa. Cristina Tomasi

Dott.ssa. Cristina Tomasi

Specialista in medicina interna e angiologia, presidente della Southtyrolean Osteoporosis Foundation, esperta di paleodieta

http://www.cristinatomasi.com/de/

A riguardo della nostra alimentazione dovremmo dare, perlomeno una volta, uno sguardo anche alle nostre radici: all’età della pietra ci si nutriva di carne, noci, funghi, semi e bacche. L’agricoltura e i prodotti cerealicoli non erano ancora all’orizzonte, perciò il nostro corpo non è nemmeno adattato in maniera ottimale a questa categoria di cibi. Per questa ragione io consiglio ai miei pazienti la cosiddetta paleodieta, o dieta paleolitica, consistente in molta frutta e verdura, noci, pesce e carne, il tutto, per quanto possibile, senza subire alcun processo di lavorazione.
Si tratta, dunque, di rinunciare anche alle farine raffinate e allo zucchero. Oggigiorno, però, esistono delle ottime alternative grazie a Sukrin e a Mandelmehl. Con questi nuovi prodotti, infatti, è possibile concedersi a volte anche del pane oppure dei dolci. Si tratta di un eccellente arricchimento del programma dietetico condotto nell’ambito della paleodieta e ne facilità la perseverazione.

Read more references…