Sukrin è naturale?

Sukrin è naturale al 100 %, e come tale è presente in natura. L’eritritolo, infatti, è riscontrabile nella frutta matura, come ad esempio i meloni, le pere e l’uva, e veniva consumato in piccole quantità fin dai tempi antichi. Anche cibi fermentati come il formaggio, il vino e la salsa di soya contengono questa sostanza. Lo stesso corpo umano ce ne mostra la presenza dimostrando, inoltre, un’ottima tollerabilità al prodotto.

 

Sukrin è uguale al sucralosio (nome commerciale: Splenda) o all’aspartame?

No, perchè Sukrin, al contrario di Splenda e dell’aspartame, è naturale al 100 %. Lo Splenda e l’aspartame, come quasi tutti i prodotti dolcificanti esistenti sul mercato, sono di natura artificiale. Vengono realizzati in laboratorio ed hanno un potere dolcificante superiore di cento volte rispetto allo zucchero comune. Essi risultano talmente dolci che per poterli dosare devono essere addizionati di riempitivi calorici come le maltodestrine o il destrosio. Sukrin, invece, viene utilizzato nella sua forma più pura; possiede tutto il volume dello zucchero e non necessita pertanto di sostanze riempitive.

 

Sukrin è uguale al fruttosio o zucchero della frutta?

No. Il fruttosio è un tipo di zucchero contenuto nella frutta e, al pari dello zucchero comune, contiene esattamente 400 calorie ogni 100 grammi di prodotto. Sukrin non è nessun tipo di zucchero bensì un dolcificante naturale e non contiene nessuna caloria.

 

Sukrin è uguale allo xilitolo, ai polialcoli o allo zucchero del legno?

Pur facendo parte della famiglia dei polialcoli, a differenza dei suoi principali rappresentanti come il xilitolo, il maltolo ed il sorbitolo, anche ad alti dosaggi Sukrin non produce significativi aggravi digestivi. Lo xilitolo non è esente da calorie come Sukrin e contiene 240 calorie ogni 100 grammi di prodotto. Gli studi dimostrano che nel corpo umano Sukrin non viene ne ulteriormente fermentato ne metabolizzato, perciò risulta assolutamente privo di calorie e perfettamente tollerato.

 

Sukrin è un carboidrato?

Sukrin viene definito come un carboidrato ma non si comporta al pari di un carboidrato comune, come ad esempio lo zucchero o l’amido. Sukrin, infatti, non viene trasformato in energia nel nostro corpo ed essendo inservibile viene espulso tramite le urine. Non va quindi aggiunto nel conteggio dei carboidrati quando si contabilizzano le “unità pane”. Sukrin si è mostrato ideale per diabetici e per tutti coloro che desiderano nutrirsi prestando attenzione al contenuto calorico dei cibi!

 

E‘ possibile utilizzare Sukrin in presenza di candidosi?

I pazienti con infezioni micotiche causate da Candida Albicans approfittano positivamente di Sukrin, poiché a differenza dello zucchero non va a nutrire il fungo.

 

Sukrin può essere utilizzato dai diabetici?

Sukrin non innalza il livello degli zuccheri nel sangue e non possiede alcuna influenza sulla secrezione insulinica. Per queste ragioni Sukrin può essere tranquillamente utilizzato dai soggetti diabetici.

 

E‘ possibile consumare Sukrin in presenza di celiachia o intolleranza al fruttosio e al lattosio?

Molti specialisti consigliano Sukrin quando esistono problemi di diabete, celiachia, candidosi, come anche intolleranze al lattosio o al fruttosio, perché confortati da anni di esperienze positive in merito. L’eccezionale tollerabilità si riconduce, fra le altre cose, al fatto che questa sostanza è già naturalmente presente nell’organismo umano e non viene da questi ulteriormente metabolizzato.

Sukrin non contiene fruttosio e, al contrario dello xilitolo, nel nostro corpo non viene nemmeno mai trasformato in fruttosio. Risulta inoltre privo di glutine e lattosio e, pertanto, l’esperienza insegna che è ben tollerato anche nel caso di intolleranze alimentari.

 

In che modo viene preparato Sukrin?

Sukrin viene prodotto a partire da una materia prima assolutamente naturale come il glucosio. Attraverso un processo di fermentazione simile alla maturazione della frutta o del formaggio, la struttura dello zucchero viene modificata. Per far questo vengono utilizzati contenitori simili a quelli utilizzati per la fermentazione della birra al cui interno, dal glucosio, o zucchero d’uva, si ottiene un prodotto finale naturale e puro: il polialcol eritritolo. Attraverso un laborioso processo di cristallizzazione ed una attenta selezione di qualità si ottiene poi il Sukrin originale.

 

Quante calorie contiene Sukrin?

Sukrin non contiene calorie. Lo zucchero comune contiene 400 calorie per 100 grammi di prodotto. Le calorie sono l’unità di misura che definisce la quantità di energia che viene fornita all’organismo per la combustione degli alimenti. Se si assumono più calorie di quante se ne consumano, l’energia in eccesso viene accumulata nel corpo sotto forma di grasso.

 

Sukrin è un prodotto autorizzato in Europa?

Sukrin è il marchio premium del polialcol eritritolo. Dopo esami approfonditi è stato approvato dall’Unione Europea nell’estate del 2006. In Giappone è già sul mercato dal 1990 e negli Stati Uniti dal 1997.

 

Posso esser certo del fatto che Sukrin non crei danni alla salute?

Già nel 1998 fu condotto un ampio studio su questo prodotto. Nonostante l’esame critico ed approfondito, i ricercatori non riuscirono tuttavia a trovare alcuna traccia di possibili effetti dannosi sulla salute.

Ecco il resoconto delle 36 pagine di studio pubblicate in inglese sulla rivista scientifica “Food and Chemical Toxicology” : “The large body of published data supports the conclusion that the intake of erythritol would not be expected to cause adverse effects in humans under the conditions of its intended use in food. The available studies demonstrate that erythritol is readily absorbed, is not systemically metabolized, and is rapidly excreted unchanged in the urine. Moreover, erythritol occurs endogenously and naturally in the diet. Both animal toxicological studies and clinical studies have consistently demonstrated the safety of erythritol, even when consumed on a daily basis in high amounts. Based on the entire safety data package on erythritol, it is concluded that erythritol is safe for its intended use in food.” (Food and Chemical Toxicology 36 (1998) 1139-1174)

La sua naturale presenza nel corpo umano sembra essere il motivo che sta alla base della buona tollerabilità di Sukrin. Questa tesi è stata poi ulteriormente confermata in molti altri studi.

 

Perchè Sukrin riporta un’indicazione che adduce ad un possibile effetto lassativo se assunto a dosi elevate?

L’Unione Europea richiede questo tipo di iscrizione poiché, in via generale, quando viene superata una certa dose i polialcoli hanno un effetto lassativo. Per questa ragione non sono permessi nella preparazione di bevande, dato che bevendo è più facile ingerirne quantità maggiori.

I polialcoli sono tutti soggetti alla stessa legislazione, perciò anche Sukrin deve segnalare un possibile effetto lassativo, nonostante risulti molto meglio tollerato rispetto agli altri polialcoli. La soglia di tolleranza di Sukrin è da due a tre volte superiore rispetto a quella degli altri polialcoli. Sukrin è addirittura così ben tollerato che le autorità europee nel dare approvazione al prodotto hanno rinunciato a fissare una DGM (dose giornaliera massima).

 

L’uso di Sukrin e della Stevia sono autorizzati solo come additivi da bagno?

A differenza della Stevia e di molti altri dolcificanti naturali, la sicurezza di Sukrin è stata ormai dimostrata in diversi studi. Tali ricerche furono convalidate negli Stati Uniti nel 1997 dalla FDA (Food and Drug Administration) e di conseguenza si arrivò anche ad una rapida approvazione della Commissione Europea nell’anno 2006.

Sukrin è un prodotto testato, sicuro, ed il suo impiego è consentito come dolcificante da utilizzarsi negli alimenti. Verso la fine del 2011 è stato autorizzato il consumo di determinati steviol-glucosidi, ma a causa del loro retrogusto amaro la maggior parte di essi risultano inadatti per molte delle possibili applicazioni.

 

SukrinPluss è amaro come altri prodotti della Stevia?

Grazie ad un particolare processo di preparazione, in SukrinPluss ogni cristallo Sukrin acquisisce una maggior nuance di dolcezza. Nella fattispecie, durante il processo di cristallizzazione del Sukrin viene introdotto un estratto brevettato di Stevia dal gusto neutro. In questo modo si ottiene un potere edulcorante raddoppiato rispetto a quello dello zucchero comune. SukrinPluss è ideale per dolcificare caffè, the, marmellate, dessert, e in tutte quelle occasioni in cui viene richiesto un tenore edulcorante superiore alla media.

 

La Stevia è priva di calorie come Sukrin?

Lo stevioside puro contiene ca. 476 calorie ogni 100 gr. Ciò corrisponde all’incirca al contenuto calorico dello zucchero comune! Le sostanze di base (portanti) senza contenuto calorico arricchite da steviosidi, come ad esempio SukrinPluss, sono considerate per definizione “prive di calorie” poiché lo stevioside in questo caso compare solamente in tracce e viene amalgamato, secondo un particolare processo brevettato, con i cristalli di Sukrin.

 

Sukrin è OGM free?

Sukrin non contiene alcun prodotto proveniente da materie prime geneticamente modificate e questo, al pari dell’impeccabile qualità, viene costantemente verificato da rinomati laboratori di analisi internazionali e attestato tramite certificazione “OGM free”.

 

Sukrin è un prodotto affidabile?

Le certificazioni attestano che Sukrin è un prodotto assolutamente sicuro, certificato ed autorizzato.

 

Sukrin contiene additivi o antiagglomeranti?

Sukrin è naturale al 100 % e non contiene ne antiagglomeranti ne altri tipi di additivi.

 

Cosa sono i polialcoli?

I polialcoli appartengono ad una famiglia di sostanze naturali. Da un punto di vista chimico mostrano delle comunanze con lo zucchero e con l’alcool, ma nonostante il loro nome non sono ne l’una ne l’altra cosa. Non è possibile ubriacarsi, dunque, assimilando il Sukrin. I polialcoli vengono chiamati anche polioli. Chimicamente sono derivati ​​da un processo di ossidoriduzione dello zucchero. Il caratteristico gruppo carbonilico dello zucchero viene infatti ridotto ad un gruppo idrossilico tipico degli alcoli. Sukrin è basato su un polialcol che si chiama eritritolo, una sostanza relativamente nuova scoperta solo circa 30 anni fa. È stato dimostrato che nel gusto e nella consistenza tale sostanza assomiglia fortemente allo zucchero, con la differenza che non danneggia i denti e non contiene calorie.

 

Fino a che punto Sukrin si differenzia dagli altri polialcoli?

Confrontando Sukrin con altri polialcoli si nota subito che la sua molecola è molto più piccola. Gli altri polialcol, come ad esempio lo xilitolo (zucchero del legno) o il sorbitolo, non vengono assorbiti dall’intestino tenue a causa della loro considerevole massa molecolare. Essi proseguono il loro percorso verso l’intestino crasso dove fermentano in piccole molecole di grasso che vengono poi archiviate dall’organismo come energia (calorie). Questo tipo di polialcoli creano inoltre un aumento della pressione osmotica e quindi a una differenza di concentrazione tra l’intestino e l’area circostante. Per tentare di riequilibrare tale differenza il corpo irrora di acqua l’intestino che di conseguenza subisce una dilatazione. Questo è il motivo per cui si assiste ad un effetto lassativo.

Sukrin, invece, viene prontamente assorbito a livello dell‘intestino tenue ed è l’unico polialcol che non contiene calorie.

 

I polialcoli presentano dei svantaggi?

I principali polialcoli come ad esempio il maltitolo, lo xilitolo, il sorbitolo e l’isomalto, dietro consumo eccessivo possono risultare lassativi. Per i singoli polialcoli valgono livelli di tolleranza che si attestano tra i 20 ed i 50 grammi al giorno. Qualora vengano superate le dosi raccomandate possono insorgere fenomeni lassativi e gonfiori di pancia. Sukrin fa eccezione poiché grazie alle sue ridotte dimensioni molecolari può essere assorbito quasi totalmente dal corpo attraverso l‘intestino tenue. La soglia di tolleranza di Sukrin risulta da due a tre volte superiore rispetto a quella degli altri polialcoli e, dato che un tale quantitativo non viene di norma mai superato, si può senza alcun dubbio affermare che Sukrin sia molto ben tollerato. Sukrin è anche l’unico polialcole che non contiene alcuna caloria.

 

Qual’è la composizione di Sukrin?

Sukrin è un polialcol con 4 atomi di carbonio a catena lineare. La sua formula chimica è C4H10O4.

 

Come si distingue il Sukrin originale dai prodotti della concorrenza?

Ogni lotto di Sukrin viene controllato e certificato dal fabbricante. Esistono certificati che attestano il fatto che non si tratti di un prodotto geneticamente modificato e che sia esente da pesticidi e residui nocivi. Addirittura la sua confezione è dichiaratamente esente da BPA (bisfenolo-A). Nel Sukrin originale, inoltre, non vengono assolutamente impiegate sostanze aggiuntive come gli antiagglomeranti, ne altro tipo di additivi.

Sukrin viene lavorato in Danimarca e si distingue dalla concorrenza in modo particolare per il processo di cristallizzazione particolarmente elaborato, per una “blended quality” composta dalle migliori materie prime fornite da fabbricanti premium, per un granulato con dimensione costante ed il controllo di qualità finale. Solo questo garantisce il sapore unico di Sukrin. Invitiamo a provare la differenza!

In Scandinavia Sukrin è leader sul mercato da ben 5 anni ed ha continuamente ottimizzato qualità e gusto grazie al feedback ricevuto dai suoi clienti. In molti dei suoi paesi lo zucchero viene sostituito con Sukrin in misura superiore al 10%.

Solo il Sukrin originale è clinicamente testato e certificato!

Invitiamo espressamente a diffidare dalle offerte a basso costo che si trovano su internet, poiché fanno perlopiù riferimento a qualità discutibili di eritritolo prodotto da aziende asiatiche sconosciute e spesso confezionato in ambiente domestico.